BaronaToday

Porta Genova: alberi, panchine e stop alle auto davanti alla Stazione

Il progetto di urbanistica tattica: è il terzo esempio a Milano

Foto _Saracap_/Instagram

Arriva a Porta Genova il progetto di urbanistica tattica "piazze aperte". Da luogo caotico e senza identità, il piazzale davanti alla stazione ferroviaria diventerà un'area pedonale vivibile e ordinata con la posa di strutture mobili e materiali a basso costo. Il progetto è stato presentato il 6 marzo al Municipio 6 e nei giorni successivi partiranno i lavori. E' la terza sperimentazione di urbanistica tattica a Milano dopo piazza Angilberto e piazza Dergano.

I lavori prevedono la pedonalizzazione del piazzale e del tratto tra via Ventimiglia e via Barbavara, per un totale di 4.100 metri quadri di aree che si aggiungono ai 1.200 metri quadri già pedonali, con il mantenimento sia del transito del trasporto pubblico, sia dell'accesso carraio per i residenti di piazzale di Porta Genova 2.

porta genova progetto pedonale-2

Piante e panchine al posto delle auto

Il percorso dall'uscita della fermata della M2 alla passerella Biki verrà colorato con strisce bianche e blu, lungo le quali verranno posate panchine, piante, vasi e rastrelliere. Verranno eliminati alcuni posti auto, per lo più irregolari, mentre la fermata dei taxi verrà spostata all’esterno dell’area pedonale.

L’intervento lascia inalterata la circolazione tra via Vigevano, corso Colombo e via Valenza, mentre sarà vietato ai veicoli privati attraversare la parte interna della piazza. Saranno mantenuti sia la stazione del bike sharing sia il chiosco presente sulla piazza, che verrà spostato di pochi metri.

"Migliora l'utilizzo dell'area attorno alla stazione"

Con l'occasione verranno risistemate e riqualificate anche le fermate del tram 2 (linea interessata da un intervento complessivo su tutte le fermate per migliorarne l'accessibilità) e del bus 74. Il progetto segue gli obiettivi di sostenibilità e di rigenerazione urbana di "Milano 2030": valorizzare le piazze come luoghi aggregativi, migliorare lo spazio pubblico, ampliare le aree pedonali e promuovere forme di mobilità sostenibile. 

«La riqualificazione di una delle piazze più frequentate e di passaggio della città migliorerà l’utilizzo dell’area attorno alla stazione, creando un presidio e migliorando la qualità dello spazio pubblico. L’obiettivo è inaugurare la nuova area durante la Design Week, quando centinaia di migliaia di persone transiteranno in quest’area della città», dichiara Marco Granelli, assessore alla mobilità.

Il progetto "piazze aperte" segue gli esempi di successo realizzati in grandi città del mondo come Bogotà a Buenos Aires, Sao Paulo, New York City e Los Angeles, Addis Abeba, e Bombay e a Milano, con gli interventi sperimentali di Piazzale Angilberto II e Piazza Dergano realizzati lo scorso settembre.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (10)

  • bene! una Milano che si muove, si trasforma, si evolve...Non come Roma e Torino. 5 linee della metro e un passante ferroviario, mezzi pubblici funzionanti. il merito? in 30 anni si sono succedute giunte di tutti i colori, bianche nere rosse verdi arancioni...ma tutte hanno dato continuità ai progetti passati, non bloccandoli come invece accaduto in altre città ( torino con la linea2, per esempio...).

    • Peccato che le linee sono state progettate ad uso e profitto di realizzazioni utili a soggetti che costruiranno mega centri commerciali e affini. Allungare la M3 lungo la paullese non se ne parla proprio, forse perchè il bacino elettorale non è amico? Però mi costringono a lasciare l'auto a casa e usare dei scomodissimi e inquinantissimi pulman, grazie alle utopie dei microcefali che pensano di educare le masse con provvedimenti di stampo ecofascista.

  • allora dopo p.ta Genova niente auto da piazzale Loreto a piazza Oberdan!

  • Piuttosto, perchè non realizzare un sottopasso della stazione che collega la piazza con la via Tortona, senza dover fare il giro dell'oca per andare nel quartiere della moda? Si potrebbe far partire dal mezzanino della metro. Oppure una passerella in alto che passa sopra a qualche cortile, non sarà mica un problema per le proprietà private che potranno usufruire di altre agevolazioni in cambio.

    • fallo a casa tua il ponte in giardino

      • Come prevedibile, fate tutto tranne nel mio giardino. Ma cosa ne pensi di collegare la parte anteriore della stazione con quelle aree abbandonate alle spalle della stazione, o lo stesso scalo usato per il parcheggio, non sarebbe una soluzione all'intasamento delle strade dando la possibilità di parcheggiare e raggiungere comodamente il quartiere della moda e i vari musei? Un collegamento con via Tortona più comodo sarebbe auspicabile per tutti, anche per chi risiede in zona.

        • Per esempio, in fondo a Via Bugatti c'è solo un muro che divide la strada dalla ferrovia, dall'altra parte del fascio dei binari c'è il parcheggio, vuoi mettere che un sottopasso o sovrappasso in quel punto quanto agevolerebbe la circolazione pedonale nel quartiere? Collegando il parcheggio e Via Valenza con Via Bugatti e tutto il resto. Perchè non fare le cose utili come questa piuttosto che tritare gli zebedei con l'urbanistica innovativa da strapazzo.

  • Bellissimo, così chi deve accompagnare qualcuno, magari anziano e con problemi, dovrà impazzire a trovare un angolo dove fermarsi il tempo necessario per far scendere le persone e i bagagli, che dovranno poi farsi un pezzo di strada in più per arrivare alla stazione... che dire, dei geni. Invece di chiamarla urbanistica tattica chiamatela con il vero nome.... urbanista rompi.co....ni, che ai piddini riesce sempre benissimo

    • è nel loro dna

  • Meraviglioso. A 50 metri dal parcheggio selvaggio è disponibile un parcheggio come si usa in tutte le città del mondo sviluppato. Finalmente tolgono le auto in sosta e lo chiamano 'progetto di urbanistica tattica'.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Ha un infarto alla Stramilano: uomo si accascia mentre corre la mezza maratona, è grave

  • Cronaca

    Musica, balli e saluti romani: le immagini dal concerto di Milano per i 100 anni del fascismo

  • Incidenti stradali

    Incidente sull'autostrada A1, furgone si ribalta e un altro lo travolge: morti due uomini. Foto

  • Cronaca

    Ragazzi vedono il furto e parte l'inseguimento: "nonno ladro" fermato da tre minorenni

I più letti della settimana

  • Incendio bus sulla Paullese: autista dirotta e dà fuoco al mezzo: "Voglio vendicare i morti in mare"

  • Autista dirotta autobus con ragazzini e poi gli dà fuoco: "Da qui non esce vivo nessuno"

  • Incidente a Buccinasco, auto pirata investe famiglia e fugge: 4 bimbi travolti, tre sono gravi

  • Meningite, morta Federica: ragazza di 24 anni

  • Ragazzino fermato dalla polizia chiama i genitori, ma loro sono due ricercati: arrestati

  • "C'è una bomba vicino al Duomo": telefonata fa scattare l'allarme, denunciato mitomane

Torna su
MilanoToday è in caricamento