BaronaToday

Liti, violente risse e spaccio di droga: il questore chiude il 'bar Jolly' di via Neera

Sospensione della licenza per 15 giorni per scoraggiare la presenza di persone pericolose

Repertorio

Il “Bar Andalusia”, con insegna “Bar Jolly”, sito a Milano in via Neera 22 è stato chiuso del questore di Milano Marcello Cardona, che ha disposto la sospensione della licenza, ai sensi dell’articolo100 del Tulps.

I locali chiusi dal questore

Il provvedimento è stato notificato ed eseguito dagli agenti del Commissariato di polizia “Scalo Romana” sabato 12 agosto, a seguito di alcuni esposti da parte dei cittadini della zona e dopo diversi controlli avvenuti tra il febbraio e maggio 2017 durante i quali sono stati identificati alcuni pusher e relativi clienti: "Dagli accertamenti dei poliziotti - spiega la questura in una nota -, intervenuti anche per segnalazioni di violenti liti e risse, è risultato che all’interno e nei pressi del locale si esercitasse l’attività di spaccio di droga".

A tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica si è resa necessaria l’adozione, in via d’urgenza, di un provvedimento di sospensione della licenza per 15 giorni, al fine di scoraggiare la presenza presso il locale di persone pericolose e pregiudicate, in particolare di quelle gravate da precedenti specifici inerenti alle sostanze stupefacenti, per scongiurare episodi delittuosi fonte di pericolo e per dare un forte segnale di presenza e di attenzione da parte della forze dell’ordine.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Ovest: motociclista tamponato finisce oltre il guard rail e viene travolto, morto

  • Milanese "razzista" e "salviniana" non affitta ai "meridionali": l'audio diventa virale

  • Milano, militare pugnalato alla gola in Stazione Centrale da un passante che urla "Allah akbar"

  • Milano, paura in un cantiere a City Life: gru precipita dal 29° piano della Torre Libeskind

  • Milano, fumo nero e puzza di bruciato da Spontini in via Marghera: arrivano i pompieri

  • Milano, tenta di incassare il gratta e vinci rubato: beccato, in casa ne aveva altri 600

Torna su
MilanoToday è in caricamento